La bibbia del cinquecento

Enarratio D. Martini Lutheri in tres prophetas, Iohelem, Amos, et Abdiam. Nunc primum in lucem aedita. Accessit aeditioni huic index locupletissimus

Argentorati , apud Iohannem Albertum , 1536

[16], 174, [2] p.: romano, ill.; 80.
Traduzione commentata dei libri dei profeti Gioele, Amos e Abdia, realizzata da Lutero e stampata a Strasburgo nel 1536.
Segnature: a8 A–L8.

L'edizione, in caratteri romani, tondi e corsivi, e con inserti di citazioni in ebraico, impreziosita da alcuni capilettera silografici densamente inchiostrati; occupa la carta L8v una silografia a piena pagina con la Tentazione di Adamo ed Eva, emblema dell'editore Johann Albrecht; la composizione tipografica del testo, che alterna aree di scrittura pi o meno rarefatte, evidenzia la partizione tra i versi del testo sacro e i brani del relativo commento; ulteriori variazioni nella composizione si incontrano in corrispondenza delle cesure fra un libro profetico e l'altro, dove lo scritto si dispone in righe digradanti secondo diversi schemi geometrici. A c. L7v impresso il colophon.

L'esemplare qui pubblicato proviene dal fondo Guicciardini della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze (Guicc. 4.3.13). La legatura in carta marmorizzata. Sul frontespizio e a c. L8v compare il timbrino a olio della Libreria Religiosa Guicciardini.

Impronta: ntec s.re o–i– aude (3) 1536 (R).
Fonti:
La Bibbia. Edizioni del XVI secolo, a cura di A. Lumini, Firenze 2000
La Bibbia a stampa da Gutenberg a Bodoni, Catalogo della mostra tenuta a Firenze, 8 ottobre–23 novembre 1991, a cura di I. Zatelli, iconologia a cura di M. Gabriele, Firenze 1991